Magliette

19 giugno 2019 10:09

I Fugazi arrivavano da Washington D.C. ed erano una band seriamente punk (per essere precisi è post-hardcore. Viva tutta la musica post qualcosa!). Musicalmente mai ovvi e performer strepitosi, erano politicamente supercoscienti e particolarmente aggressivi nei confronti di tutte le speculazioni del loro mestiere quindi, per esempio, i biglietti dei concerti avevano prezzi economici e non era autorizzata la produzione o la vendita di nessun tipo di merchandising. La #canzonedelgiorno, del 1990, parla di questo e il ritornello mette le cose in chiaro con i fan senza equivoci: “Non vi dobbiamo niente, non avete nessun controllo”. Il video, un live del 1991, comincia con un divertente monito contro un tizio che fuori dal concerto vende magliette della band: “Non sono autorizzate da noi e non ci rispettano. Se volete comprarle sono affari vostri, ma 20 dollari per una t-shirt è un prezzo del cazzo”.


Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Acqua minerale
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.