18 giugno 2013 14:23

Duecentomila persone sono scese in piazza il 17 giugno in molte città del Brasile per partecipare alle più grandi manifestazioni degli ultimi vent’anni.

Le proteste vanno in realtà avanti da mesi, nate per contestare gli sprechi e le spese eccessive sostenute dal governo per i Mondiali di calcio del 2014.

In questa foto: le proteste a Rio de Janeiro.