David Oter, 21 anni, a Castilnuevo. David è un elettricista disoccupato che ha imparato nuovi lavori per sopravvivere alla crisi. Dal 2013 fa l’imbalsamatore. (David Ramos, Getty Images)

La Spagna che non c’è più

02 aprile 2015 14:20

Il processo di deindustrializzazione e di spopolamento cominciato in Spagna negli anni cinquanta non si ferma, e oggi nel cuore dell’Europa c’è un territorio ormai semideserto.

Grande quanto l’Austria, la regione compresa tra Soria, Guadalajara, Teruel e Cuenca, nella parte centro orientale della Spagna, ha 1,63 abitanti per chilometro quadrato, contro gli 1,8 della Lapponia e i 3 della Siberia.

Le foto sono state scattate nel febbraio del 2015 nei villaggi del comune di Molina de Aragón, nella provincia di Guadalajara.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.