ISAS/JAXA/Akatsuki

Astronomia Venere probabilmente non ha mai ospitato oceani in superficie, neanche nelle fasi iniziali della sua formazione. Il pianeta sarebbe stato quindi da sempre inadatto alla vita. L’impossibilità di ospitare acqua allo stato liquido deriva dal ruolo del vapore acqueo, che si sarebbe condensato in nuvole nella parte non illuminata del pianeta, contribuendo all’aumento della temperatura, scrive Nature.

Salute Secondo Nature Metabolism, la maggiore longevità dei topi che si alimentano poco non è dovuta solo alla quantità ridotta di calorie, ma anche ai periodi prolungati di digiuno. Il meccanismo che lega la quantità di cibo consumata alla minore mortalità non è stato però identificato. I ricercatori precisano che i risultati dello studio valgono per i topi e non possono essere estesi agli esseri umani.

Questo articolo è uscito sul numero 1432 di Internazionale, a pagina 105. Compra questo numero | Abbonati