Twitter e Meta, l’azienda che controlla Facebook, hanno sospeso le nuove assunzioni. Una novità per aziende abituate a crescere. Cosa succede al comparto tech? La Apple non è più l’azienda di maggior valore al mondo, la Meta ha perso 230 miliardi di dollari di valore a febbraio, Amazon ha riportato la sua prima perdita dal 2015 e le entrate della Alphabet, casa madre di Google, sono state inferiori alle aspettative. Secondo il Guardian “non è un crollo, ma una decelerazione”, dovuta al cambiamento dei comportamenti dei consumatori per la fine della pandemia, alle sanzioni russe e all’inflazione negli Stati Uniti. La crisi forse ancora non c’è, ma sembra finito il tempo della crescita esponenziale. 
Gaia Berruto

Questo articolo è uscito sul numero 1462 di Internazionale, a pagina 90. Compra questo numero | Abbonati