Razzismo in metro a Parigi, aperta un’indagine sui tifosi del Chelsea

18 febbraio 2015 15:44

Gli uffici di polizia di Parigi e di Londra hanno avviato un’indagine per “violenze volontarie razziste in un mezzo di trasporto pubblico” dopo che i sostenitori della squadra di calcio Chelsea sono stati filmati mentre cantavano un coro razzista e impedivano a un uomo nero di salire sulla metropolitana di Parigi.

Un testimone ha filmato la scena e ha inviato il video al quotidiano britannico The Guardian. Nelle immagini si vede un uomo che tenta di entrare ripetutamente nel treno alla stazione di Richelieu–Drouot ma viene spinto fuori dai tifosi del Chelsea, prima della partita con il Paris Saint-Germain il 17 febbraio. I tifosi cantano “we’re racist, we’re racist and that’s the way we like it” ovvero “siamo razzisti, siamo razzisti e ci piace così”.

Se identificati e giudicati colpevoli, i tifosi potrebbero scontare una pena fino a tre anni di carcere e pagare una multa di 45mila euro. The Guardian, Le Monde

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La macchina del consenso di Erdoğan
Annalisa Camilli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.