Lo scandalo sulla corruzione della Fifa

Il vice di Joseph Blatter avrebbe pagato una tangente da dieci milioni di dollari

02 giugno 2015 15:44

Jérôme Valcke, segretario generale della Fifa e vice del presidente Joseph Blatter, avrebbe autorizzato il trasferimento dei dieci milioni di dollari al centro dell’indagine sulla corruzione che ha travolto i vertici della federazione calcistica internazionale. Lo sostengono fonti investigative citate dal New York Times. Queste nuove rivelazioni, secondo il quotidiano statunitense, mettono sempre più al centro dello scandalo il presidente Blatter, appena rieletto alla guida della Fifa per il suo quinto mandato consecutivo.

Jérôme Valcke, secondo gli inquirenti citati dal New York Times, avrebbe versato una tangente da dieci milioni di dollari all’ex vicepresidente della Fifa, Jack Warner, in cambio di aiuto per sostenere la candidatura del Sudafrica a ospitare i mondiali di calcio del 2010. La Fifa ha smentito il coinvolgimento di Valcke nella vicenda.

Il 27 maggio sette dirigenti della Fifa sono stati arrestati con l’accusa di aver partecipato per più di un ventennio a “un’associazione a delinquere volta ad arricchirsi attraverso la corruzione e il riciclaggio di denaro” per centinaia di milioni di dollari.

pubblicità

Articolo successivo

Ciao, io sono Flume
Giovanni Ansaldo