L’Unione Europea pronta a imporre nuove sanzioni al Burundi.

15 febbraio 2016 11:57

L’Unione Europea pronta a imporre nuove sanzioni al Burundi. I 28 ministri degli esteri europei lo decidono oggi a Bruxelles, mentre si aggrava la crisi politica scoppiata nel paese africano in primavera. Questa mattina sono esplose almeno cinque granate nella capitale Bujumbura e un bambino di circa dieci anni è rimasto ucciso. L’esercito fedele al presidente e i ribelli si rimpallano la responsabilità.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il governo iracheno rischia di andare in fumo
Zuhair al Jezairy
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.