Nei meandri del web profondo

03 dicembre 2016 16:06

Dread Pirate Roberts era lo pseudonimo dell’amministratore del mercato nero online Silk Road, il sito dove si trovava in vendita ogni cosa proibita nel mondo reale e sull’internet che conosciamo. Secondo l’Fbi dietro quel profilo si nascondeva il ventinovenne Ross William Ulbricht, arrestato nel 2013. La teoria del documentario Deep web è però che quell’indagine abbia parecchi punti oscuri, e che l’eco del colossale crimine digitale di Silk Road sia servito a mettere a tacere il progetto di una rete indipendente che era il vero obiettivo degli esperti di crittografia che crearono il “web profondo”.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.