23 marzo 2022 16:31

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Il mio ragazzo e io non facciamo sesso da più di due anni. La prima volta che gli ho fatto delle domande al riguardo, ha tentennato. Quando ho insistito, mi ha detto che non gli interessa molto. Mi è sembrato che non mi dicesse tutta la verità. Quando gli ho suggerito di parlarne con il suo dottore, il mio ragazzo mi ha detto che non poteva farlo perché è un vecchio amico di famiglia. E non ne consulterà un altro. Non so cosa fare. Avere una relazione a lungo termine senza sesso non mi attrae. Ma lo amo, e quindi non prendo in considerazione l’idea di lasciarlo. Su altri piani abbiamo un rapporto fantastico. Ma mi manca il suo cazzo e mi manca l’intimità. Ho provato varie cose, ma sono stufo dei suoi rifiuti. Toglie la mia mano dal suo cazzo quando gliel’appoggio sopra, e sembra non avere più erezioni. Prima pensavo fosse colpa mia ma adesso non accetto più l’idea di essere io responsabile. Che posso fare?

–Unhappy Not Having Any Penetration Play In Literally Years

Se hai deciso di non lasciarlo, UNHAPPILY, le opzioni a tua disposizione sono: restare con lui e sopportare un’esistenza senza sesso oppure rimanere con lui e fare sesso con altre persone. Se vuoi evitare l’accusa di tradimento, dovrai chiedere al tuo ragazzo il permesso di cercare il sesso altrove. Se non vuoi chiedere il suo permesso oppure lo chiedi e non l’ottieni, be’, allora dovrai sopportare un’esistenza senza sesso o scopare discretamente con altre persone quando ne avrai l’occasione (esito a descrivere la cosa come un tradimento, in casi come il tuo, UNHAPPILY, visto che faresti con altri qualcosa che lui non sembra desiderare fare con te).

***

Sono un uomo gay di 65 anni e negli ultimi anni ho perso ogni interesse nel fare sesso con altri uomini. Tuttavia, per pura coincidenza, il piacere che provo dalla prostata ha toccato livelli mai visti. Oggi provo gli orgasmi prostatici più intensi e potenti che si potrebbero desiderare: un’intensità come se toccassi il cielo. Dovrei vedere un terapeuta?

–My Orgasms Are Now Sensational

Solo se ti senti infelice, MOANS, e non mi sembri infelice (e se lo fossi, forse faresti meglio a vedere un lavoratore del sesso).

***

Mi sono lasciato con il mio ragazzo circa un mese fa, dopo quasi un anno insieme. Ho 22 anni e lui 20, e ci siamo conosciuti al lavoro. Un mese dopo che abbiamo cominciato a uscire, sua madre è morta. È una persona gelosa e che ama il controllo, mentre io sono una persona molto amichevole ed estroversa e a lui non piaceva che avessi degli amici. Era sempre preoccupato che lo tradissi e io lo rassicuravo come meglio potevo. Ho provato a reagire con comprensione perché, di nuovo, sua madre era appena morta. Ma la situazione non migliorava. Un mese fa ha cominciato a urlarmi che ormai sapeva con certezza che l’avevo tradito almeno tre volte, anche se non ha alcuna prova (non l’ho mai tradito). E così, l’ho lasciato. Ma continua a mandarmi decine di messaggi di testo violenti ogni giorno. E al contempo s’inventa delle scuse per potermi vedere. Due settimane fa è tornato da me per recuperare il caricatore del suo telefono, che non era in casa mia. Tra una di queste visite a sorpresa e l’altra mi manda messaggi in cui mi dice che sarebbe felice se mi succedesse qualcosa di terribile. Cosa dovrei fare? Bloccarlo non è possibile, perché continuiamo a lavorare insieme e devo comunicare con lui per questioni di lavoro.

–Pushy Ex Abusing Confused Ex

Fallo licenziare, PEACE. Fai vedere i suoi messaggi di testo al tuo capo o all’ufficio risorse umane, ed esigi che facciano qualcosa a proposito dell’ambiente di lavoro ostile che ha creato nei tuoi confronti. Dì per esempio al tuo capo che ti aspetti che lo licenzino. Se il tuo datore di lavoro non dovesse licenziare il tuo ex, PEACE, discuti con un avvocato della possibilità di denunciare il tuo datore di lavoro e, se devi, cercati un lavoro altrove. Mi dispiace che tu debba subire questo, PEACE, e in futuro… Un pezzo di merda possessivo, che ti controlla e che si “preoccupa costantemente” che tu lo tradisca dev’essere scaricato immediatamente. Perché alla fine questo genere di “preoccupazioni” diventano sempre – ma proprio sempre – accuse violente.

Francesca Ghermandi

Perché alcuni uomini adulti vogliono apparire come ragazzi in età prepuberale depilandosi i peli publici? I peli sono una cosa mascolina, a cui dovrebbe essere permesso di crescere nel loro ambiente naturale.

–Bush Lover In Maryland

Mi stai dicendo che non riesci a distinguere tra un uomo di trent’anni che si depila il pube e un ragazzo di undici anni in età prepuberale, che non ha alcun pelo publico da radersi? Perché se è così, BLIM, non dovresti fare sesso con nessuno.

Ok, ovunque tu ti trovi ora, BLIM, sono sicuro che mi diresti, “ma certo, che capisco la differenza”. Al che io risponderei che, se è ingiusto che io suggerisca che tu non capisci la differenza tra un uomo di trent’anni e un ragazzo di undici a meno che non ci siano peli pubici, è ingiusto che tu suggerisca che gli adulti che si depilano il pube stiano cercando di farsi passare per ragazzi in età prepuberale (e perché lo farebbero? Per attirare pedofili che non capiscono la differenza?). Puoi chiarire la tua preferenza per i genitali adulti pelosi ai tuoi potenziali partner sessuali senza mettere in discussione i motivi o i gusti delle persone che preferiscono mantenere i loro genitali depilati o coi peli spuntati.

P.S. Con il lavoro che faccio, ricevo un sacco di foto di cazzi non richiesti – non mi lamento, era solo per dire – e la metà dei cazzi che vedo, in qualsiasi situazione, ha dei peli pubici. Là fuori ci sono quindi un sacco di ragazzi con i peli naturali tra i quali scegliere, BLIM.

***

Da qualche tempo esco con una persona. Mi è piaciuto, ma non è niente d’eccezionale e voglio smettere. Lei è una persona assolutamente a posto, molto amichevole, ma ci vediamo solo per scopare e non è che quelle scopate mi piacciano più di tanto. Come posso mettere fine alla cosa in modo gentile? È più facile dire “non sei tu, sono io”, quando si lascia una persona con cui si stava insieme. Per qualche motivo dire “sai, non voglio più farlo” a una con cui scopi e basta sembra quasi crudele, come se stessi dicendo: “Sai, a letto fai schifo”. Devo inventarmi una scusa innocente? Sono in un matrimonio etico non monogamo, quindi potrei dire, “la mia partner vuole che la nostra coppia smetta di essere aperta per ora”, ma odio mentire.

–This Is The End

Fidati del tuo istinto e menti. “Non sei tu, sono io”, dicevi? Anche quella è una bugia, TITE, lo sanno tutti; quando due persone si lasciano, chi lo dice sa che è una bugia, e anche chi se lo sente dire lo sa. Ma è la bugia che la maggior parte di noi preferisce sentire. Perché quando qualcuno dice “non sei tu, sono io”, in realtà sta dicendo “senti, lo so che è una cosa brutta e che ferisce, e mi dispiace e non voglio ferirti più del necessario, e se dare la colpa a me stesso quando entrambi sappiamo che non mi sento colpevole e che voglio uscire da questa relazione, perché tu non sei chi o cosa desidero, alleggerisce anche solo un po’ il mio dolore… Sono disposto a farlo”.

E quindi, se è vero che non puoi servirti della bugia salva-faccia, risparmia-ego e pronta per l’uso del “non sei tu, sono io”, puoi e dovresti servirti della bugia che stavi fabbricando alla fine della tua domanda: “La mia partner vuole che la nostra coppia smetta di essere aperta per ora”.

***

Sono un ragazzo queer di 29 anni e ho una domanda linguistica per te. Adoro vedere le altre persone pisciare. Pisciare negli orinatoi, pisciarsi nei pantaloni, pisciare nella vasca da bagno, pisciarmi addosso. Quando però dico alle persone che “sono un feticista del piscio”, la risposta è regolarmente “non voglio che mi pisci addosso”. Ma io non voglio pisciargli addosso! La cosa mi lascia letteralmente indifferente! M’interessano solo le persone che pisciano su di me o vicino a me! Non giudico chi si esalta nel farlo, perché il mio feticcio dipende da queste meravigliose persone. Semplicemente non provo alcun interesse per il mio stesso piscio. E quindi la mia domanda è: ti vengono in mente delle parole o delle etichette diverse per distinguere meglio tra le persone che amano pisciare sugli altri, le persone a cui piace farsi pisciare addosso e persone a cui piacciono entrambe le cose?

– Pee Is Super Sexy

Attivo/passivo/versatile sono termini che funzionano per il sesso anale, il fisting, il BDSM, e anche per il piscio. E se dire a qualcuno che sei un feticista del piscio passivo non funziona, dagli una versione stampata e plastificata della tua domanda e della mia risposta. E se il tizio non capisce neanche dopo averle lette, PISS, probabilmente non è neanche abbastanza intelligente da trovare il suo stesso cazzo e puntarlo verso di te.

***

Quando la Bibbia dice “venire” intende sborrare. La cosa sembra piuttosto importante per decifrarne il significato nascosto. Il punto fondamentale è la ritenzione dello sperma. L’eiaculazione a secco è il deserto, gli israeliti sono cellule spermatiche, la scala di Giacobbe è una lotta contro il desiderio di eiaculare, l’eiaculazione è Cristo che sale in cielo per incontrare Dio, il bastone di Aronne è il suo pene, il bastone di Mosé è il suo pene. E così via.

–Intense Biblical Studies

Non mi metto a discutere con i pazzi in metropolitana, nei ristoranti, sugli aerei, o durante gli incontri di famiglia. Quindi dì pure quello che vuoi, IBS, dì pure quello che vuoi.

(Traduzione di Federico Ferrone)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.