Un bombo in un campo di Boroughbridge, in Inghilterra, 26 maggio 2010.

Le capacità d’imitazione delle api

Un bombo in un campo di Boroughbridge, in Inghilterra, 26 maggio 2010.
25 febbraio 2017 14:44

Le api potrebbero avere capacità cognitive insospettabili. Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Science, sarebbero capaci di imparare per imitazione, usare utensili e innovare. Lo studio si basa su una serie di test condotti sui bombi.

Olli Loukola, Clint Perry, Louie Coscos e Lars Chittka, della Queen Mary University di Londra, hanno ideato delle prove a cui sottoporre gli insetti. In una prima fase dell’esperimento i bombi dovevano far rotolare una pallina gialla fino a una buca. Se ci riuscivano, venivano ricompensati con una goccia di liquido zuccherino. In questo caso, la pallina era l’utensile grazie al quale potevano ottenere la ricompensa. Secondo i ricercatori, gli insetti che assistevano a una dimostrazione prima del loro tentativo, avevano maggiori probabilità di successo.

In una seconda fase i bombi potevano scegliere tra tre palline da far rotolare nella buca. Le palline erano sistemate a distanze diverse dal bersaglio. Anche se i bombi avevano assistito a una dimostrazione nella quale veniva fatta rotolare la pallina più lontana, tendevano a scegliere quella più vicina.

Infine, dovendo scegliere tra una pallina gialla lontana dalla buca e una pallina nera più vicina, sceglievano la seconda opzione, anche se durante la dimostrazione era stata usata la pallina gialla. Questo comportamento è una dimostrazione di flessibilità cognitiva. Gli scienziati stimano che queste capacità permettano agli insetti di adattarsi velocemente a eventuali cambiamenti del loro habitat naturale.

pubblicità

Articolo successivo

Cuori puri ha il coraggio di andare controcorrente
Goffredo Fofi