Le indagini sulla morte di tredici donne dopo la sterilizzazione in India

Le autorità hanno arrestato un medico e il proprietario di un’azienda farmaceutica, dopo che l’8 novembre tredici donne sono morte nello stato centrale del Chhattisgarh

Arrestato in India il proprietario di un’azienda farmaceutica

La polizia indiana ha arrestato il proprietario della Mahawar Pharma, l’azienda sospettata di aver distrutto alcune prove legate alla morte delle tredici donne decedute l’8 novembre dopo un’operazione di sterilizzazione.

Secondo le forze dell’ordine l’azienda ha cercato di impedire alle autorità di verificare la qualità dei farmaci somministrati alle donne. Afp

Venti dollari per non avere più figli

La polizia indiana ha arrestato il chirurgo che l’8 novembre ha sterilizzato 83 donne in sei ore, causando la morte di tredici di loro. Leggi

pubblicità
Arrestato il chirurgo che ha sterilizzato le donne morte in India

La polizia indiana ha arrestato il chirurgo che l’8 novembre ha sterilizzato più di ottanta donne causando la morte di tredici di loro e il ricovero in ospedale per decine di altre.

Il medico, R.K. Gupta, è stato arrestato la sera del 12 novembre e sarà portato davanti a un tribunale dello stato centrale indiano di Chhattisgarh. Ansa

Sale a 13 il numero delle donne morte in India per la sterilizzazione

Le donne avevano accettato di partecipare a un programma di sterilizzazione di massa finanziato dal governo. Altre 60 donne sono ricoverate in ospedale, venti di loro sono in condizioni critiche.

Circa 90 donne si erano sottoposte all’operazione per la chiusura delle tube, uno dei metodi più diffusi in India per il controllo delle nascite.

Secondo le prime indagini, i medici che si sono occupati delle sterilizzazioni hanno usato materiale scadente per le operazioni che sono state eseguite in una clinica privata di Bilaspur, nello stato centrale del Chhattisgarh. Ansa, Hindustan Times

Come avvengono le sterilizzazioni in India

Afp, Bloomberg

pubblicità
Quattro dottori sospesi in India per la morte delle donne sterilizzate

Le autorità dello stato indiano del Chhattisgarh, dove sono morte otto donne in seguito alle operazioni per la sterilizzazione, hanno sospeso e denunciato quattro dottori per negligenza medica.

La decisione è stata presa subito dopo la diffusione della notizia. L’indagine e i risultati delle autopsie potrebbero rivelare l’esatta causa delle morti. Cnn-Ibn

Otto donne morte in India per un programma di sterilizzazione

Sono morte otto donne e sessantaquattro sono ricoverate in un ospedale dell’India centrale in seguito a un programma di sterilizzazione di massa organizzato dallo stato.

Le donne ricoverate soffrono per le complicazioni dovute alle operazioni chirurgiche avvenute l’8 novembre nello stato del Chhattisgarh.

Le operazioni di sterilizzazione sono organizzate regolarmente in India all’interno di un programma nazionale di controllo delle nascite che prevede un pagamento di 1.400 rupie, circa 20 euro, per le donne che si offrono volontarie per il trattamento. La sterilizzazione maschile non è socialmente accettata. Afp

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.