Libri

Sulla giostra del turismo gira più di un miliardo di persone

Il selfie del mondo di Marco D’Eramo è un percorso tra, luoghi, idee, dati, intuizioni e contraddizioni di un fenomeno globale, e relativamente recente. Leggi

Scegliamo noi i libri da leggere o sono loro a scegliere noi?

Finite le scuole non riuscivo a scegliere da sola un libro. Poi tutto è cambiato, ma mi chiedo: sono davvero io a scegliere? Leggi

pubblicità
Un nido di serpi nel jet set

Torna Hanif Kureishi, con un breve romanzo di assoluto cinismo, magnificamente tradotto, sul jet set londinese interetnico. Leggi

La selezionatrice di libri più veloce del west

Scelgo i libri a caso e non ho mai sbagliato. Non leggo recensioni, non guardo copertine: vuol dire che non sono una vera lettrice? Leggi

Essere Nanni Moretti prende in giro un po’ tutti

“Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente ?”. Questa domanda è uno dei motivi ricorrenti del nuovo romanzo di Giuseppe Culicchia. Leggi

pubblicità
Le contraddizioni del turismo

Il turismo è la più grande industria del mondo. L’indagine del sociologo Marco D’Eramo. Leggi

Un giallo metafisico di Witold Gombrowicz

“Gialli” come Cosmo li sanno scrivere solo i grandi filosofi e teologi, o Kafka e Cervantes. Leggi

Lo sguardo surrealista di Leonora Carrington

Una piccola casa editrice statunitense ha pubblicato tutti i racconti dell’artista Leonora Carrington. Leggi

L’Africa di Leila Marzocchi

Su Internazionale 1203 c’è un reportage a fumetti di Leila Marzocchi dalla capitale del Senegal. È il frutto di una serie di laboratori organizzati a Dakar. Leggi

Il museo delle penultime cose è una storia intima e universale

Un esempio lampante di una storia che ha bisogno di essere raccontata e lo fa con la forza e la determinazione di chi sa di avere il diritto di esistere. Leggi

pubblicità
Un padre del pensiero ecologista

Un libro, scritto in modo brillante e attraente, ripercorre la vita del naturalista Alexander Von Humboldt, mettendola in connessione con il contesto politico. Leggi

Bruciare tutto racconta il regno dell’ambiguità morale

Il protagonista è un prete, e il contesto è un mondo cattolico che, dopo il suicidio della sinistra, è l’unico che continua ad agitarsi, ma è zeppo di contraddizioni. Leggi

Contro il consumismo medico

È vero che, quando se ne ha la possibilità, è sempre meglio sottoporsi a esami medici o cure preventive? Il cardiologo Marco Bobbio pensa di no e lo spiega in questo libro. Leggi

E se i tuoi libri ti tradissero?

Gentile bibliopatologo, è scomparso dalla mia libreria un volumetto a cui ero affezionato: che succede? Leggi

La tentazione degli audiolibri

Gli audiolibri cambieranno del tutto il nostro modo di leggere? Leggi

pubblicità
Il peccato originale

In Bruciare tutto di Walter Siti più della pedofilia dovrebbe scandalizzarci l’ampia rappresentazione del comune abominio quotidiano. Leggi

I segreti di Istanbul

Istanbul è un luogo “unico al mondo se non altro per la quantità di storia che racchiude”. Leggi

La parabola del neoliberalismo

Qual è la forma di quel pensiero che ha plasmato le politiche locali e globali negli ultimi trenta o quarant’anni e che chiamiamo neoliberalismo? Leggi

L’Asia della postmodernità

Un breve racconto-saggio con riflessioni tra le più interessanti sul mondo in cui viviamo, a partire dalla nuova Asia. Leggi

I selvaggi, romanzo premonitore della Francia che si prepara al voto

In un periodo di grande attesa preelettorale per la Francia, esce la traduzione in italiano del primo volume del romanzo-fiume I selvaggi di Sabri Louatah, che ipotizza la candidatura alla presidenza di un arabo, musulmano e brillantissimo. Potrebbe sembrare una finzione estrema, ma anche l’eventualità che possa vincere una donna bianca e xenofoba è altrettanto poco credibile. Leggi

pubblicità