Libri

Il ruggito della mamma tigre

Le tesi di Amy Chua, professoressa di legge a Yale, sulla presunta superiorità dei metodi educativi delle madri cinesi avevano diviso l’opinione pubblica statunitense. L’inchiesta di Time, dall’archivio di Internazionale. Leggi

Il futurismo giocoso di Lorenzo Mattotti

Il signor Spartaco. Viaggio di un epicentrico è – a tutti i livelli – un caleidoscopio del novecento e della contemporaneità. E sotto quest’ultimo aspetto più attuale che mai. Leggi

pubblicità
Quarant’anni in Irlanda

Per la prima volta un libro raccoglie gli scatti realizzati tra il 1979 e il 2019 dal fotografo irlandese Tony O’Shea, con un’introduzione di Colm Tóibín. Leggi

Ritorno sul Nilo

Stanchi di tanti polizieschi anche italiani poco vari e raramente profondi, anzi stupidi o trucidi, si è grati agli Oscar della nuova traduzione di due classici di Agatha Christie. Leggi

L’epoca degli indirizzi

Aver un indirizzo è importante sia per aprire un conto in banca sia per combattere le epidemie. Un libro divertente e ben informato fa riflettere sull’importanza della nozione di residenza nel mondo in cui viviamo. Leggi

pubblicità
Guida ai libri per capire Roma e il prossimo voto comunale

La corsa per il Campidoglio è cominciata, ma si parla poco o niente di programmi, mentre i problemi della capitale sono affrontati spesso con superficialità. Bibliografia minima per conoscerli e affrontarli. Leggi

Atrocità viste dall’alto

A partire da un fatto di cronaca avvenuto quattro anni fa, Nicola Lagioia scrive un romanzo ponderoso e ambizioso che ha come vera protagonista la città di Roma. Leggi

La rivoluzione conservatrice

È da quarant’anni che si va parlando della fine delle ideologie. E se invece, proprio negli stessi anni, si fosse affermata una nuova, più potente, ideologia? Leggi

La seconda vita di Death in the making

La nuova edizione del libro di Robert Capa e Gerda Taro sulla guerra civile spagnola. Leggi

Nel teatro del popolo

Graham Swift ci porta in un mondo che non c’è più, evocato con conoscenza e partecipazione. Leggi

pubblicità
Diventare parte del mondo

Oggi che incombe l’emergenza sanitaria sono rimasti in pochi a chiedersi come arrestare la catastrofe ecologica. Leggi

La seconda sessualità di Simone de Beauvoir

Non cercate trasgressione sessuale o letteraria nel romanzo postumo Le inseparabili. Però quella narrata è la storia di un amore lesbico, non di un’amicizia. Leggi

Dante e gli umanisti

Oggi la grandezza di Dante ci sembra indiscutibile, ma non è sempre stato così: Luca Fiorentini ricostruisce il dibattito tra gli intellettuali dell’epoca. Leggi

In viaggio verso Togliatti

Claudio Giunta e Giovanna Silva hanno ripercorso il viaggio che cinquant’anni fa operai e tecnici della Fiat avevano intrapreso da Torino alla cittadina russa per costruire una fabbrica di automobili. Leggi

Scene napoletane

San Gennaro non dice mai di no racconta una Napoli travolta dalla guerra e dalla miseria ma che resiste e continua a imporre una propria cultura. Leggi

pubblicità
Per tenersi svegli

Due libri costringono il lettore al confronto con la realtà di una gran parte del pianeta, con un mondo di affamati e drop-out, di oppressi e scontenti, anche loro in attesa di un cambiamento. Leggi

La disuguaglianza della politica

Già Machiavelli pensava che i ricchi fossero il più grande pericolo per la democrazia. Nel suo nuovo libro, l’economista Julia Cagé conferma questa intuizione. Leggi

Poco ma essenziale

Sono in tanti, per esempio tra i giovani scrittori alla moda, che non conoscono questo racconto, forse il più bello del nostro novecento. Leggi

Un’occasione mancata

Giampiero Calapà, giornalista del Fatto Quotidiano, racconta come si sarebbe potuto catturare il boss mafioso Bernardo Provenzano almeno una decina d’anni prima di quanto avvenuto. Leggi

I giochi sono fatti

Si ride o sorride con l’amaro in bocca in questo romanzo su un mondo multietnico insensato che Josef Pánek affronta con apparente cinismo. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.