Libri

Prendi quel libro, trattalo male

Leggo con grande amore da quando sono bambino: eppure da sempre, anche da bambino, senza mai dilatare o spalancare propriamente i libri. Ho paura di rovinarli. Leggi

Confronto tra fedi

La figlia unica è un confronto tutto italiano non tra culture ma tra fedi diverse e dentro una stessa cornice e umanità. Leggi

pubblicità
La sconfitta degli italiani

Da quasi cinquant’anni Corrado Stajano scrive reportage che attraverso descrizioni accurate di luoghi e persone raccontano l’Italia e le sue lacerazioni. Leggi

Il bibliopatologo è tornato

Sono una libraia e ho sempre letto tantissimo, ma da quando scelgo in prima persona le novità non riesco più a portare a termine un libro: nel mare magnum delle novità editoriali vorrei leggere tutto e alla fine non leggo nulla. Leggi

Le origini di Calasso

Prima di morire, nel luglio scorso, Roberto Calasso ha scritto due brevi libri di memorie. Bobi racconta dell’incontro con il critico e scrittore Roberto Bazlen. Leggi

pubblicità
In cerca di illuminazione

Non è un romanzo facile, l’esordio di Niram Ferretti. Si parla di amore e di morte, di società e di arte nella convinzione che “solo ciò che si è amato dura”. Leggi

Tremori

Victor Serge racconta gli effetti di un terremoto avvenuto in Messico nel 1943 con lo sguardo dello spettatore di altre catastrofi. Leggi

I francesi non dormono

Victor Jestin racconta la solitudine di un’adolescenza inquieta e insicura: un soggetto raro nella letteratura italiana, ma frequente in quella francese. Leggi

Il termometro dell’economia

Da una ventina d’anni gli economisti hanno cominciato a preoccuparsi del fatto che il pil non basta per determinare la salute di un paese o la felicità dei suoi abitanti. Ecco i risultati di una ricerca. Leggi

Un eroe dei nostri brutti anni

Il miglior tempo racconta la storia recente mettendo a confronto età e sesso, italiani e stranieri, cultura e politica. Leggi

pubblicità
Il degrado delle chiese italiane

Tomaso Montanari denuncia il fenomeno dei luoghi di culto inaccessibili, fa proposte concrete per risolverlo e prova a unire laici e credenti nella difesa di questo patrimonio “pubblico”. Leggi

La testa tra le nuvole

Vincenzo Livezzani ci insegna a concentrare l’attenzione sugli oggetti più presenti e ignorati che abbiamo sopra la testa: le nuvole. Leggi

Invenzioni extra-realistiche

Le storie fantastiche di Massimo Bontempelli e Paola Masino non andrebbero ignorate. Leggi

Incontri e sorprese

È uscito il nuovo numero di Scoop!, il secondo Internazionale extra a fumetti. Reportage e inchieste che ci spingono a riflettere in modi nuovi sul mondo. Leggi

La prospettiva del virus

La danza della peste, scritto da un economista dello sviluppo, offre chiavi interpretative sulle pandemie che hanno colpito l’umanità. Leggi

pubblicità
Un Oscar polacco

Filosofo d’uomini e macchine, di paure e speranze, del palese e del nascosto, della grandezza e miseria del genere umano, tra natura e tecnica e tra noto e ignoto, Stanisław Lem è una lettura di cui non si dovrebbe fare a meno. Leggi

Luce sulle guerre sporche

Ricordare l’11 settembre significa anche considerare le conseguenze che quell’evento ha generato. Stefania Maurizi ricostruisce il ruolo di WikiLeaks e di Julian Assange nella denuncia degli abusi commessi in nome della guerra al terrorismo. Leggi

In cerca di un futuro migliore

Nella Bielorussia sotto dittatura un giovane scrittore racconta una storia di amicizia che fa sperare in un mondo diverso nonostante le difficoltà. Leggi

Come ridistribuire davvero

Secondo Thomas Piketty le disuguaglianze sono “una costruzione sociale, storica e politica”, non una funzione dello sviluppo economico. Per questo nel valutarle occorre tenere presenti molti fattori. Leggi

La grande accelerazione

Torna, in italiano, Qualcosa di nuovo sotto il sole, che nel 2000 contribuì a rinnovare il modo di pensare la storia dell’ambiente e forse anche la storia in generale. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.