Locarno 2016

Il festival di Locarno ormai può fare concorrenza a Cannes e Venezia

Il festival di Locarno non ha nulla da temere per il futuro, vista la qualità della selezione e la quantità impressionante di opere prime e seconde presentate. Si conferma un luogo di scoperte innovative, in grado di fare concorrenza a Cannes e Venezia. Leggi

A Locarno arriva un western moderno ambientato in Mozambico

A Locarno due film che fanno della tragedia un inno alla vita, ma al tempo stesso divertono e appassionano lo spettatore, si sono rivelati due film politici: il primo, Comboio de sal e açucar, arriva dal Mozambico, l’altro, Al Ma’ wal khodra wal wajh El Hassan, dall’Egitto. Leggi

pubblicità
A Locarno la malattia di Max Blecher ispira un grande film romeno

Rappresentare il sentimento d’ineluttabilità verso la morte, avvolgendolo in una sorta di poesia leggera quanto intensa che rende difficile allo spettatore staccarsene, una volta giunti i titoli di coda. Questo è riuscito a due film presentati in questi giorni a Locarno. Leggi

Rita Azevedo Gomes porta a Locarno un film poetico e commovente

Meraviglia dei fili invisibili dello spirito, della tensione interiore tra esseri umani che trova una sua comunicazione in forme misteriose. Questo potrebbe essere il senso, profondo quanto pervasivo, di Correspondências, l’intenso film portoghese di Rita Azevedo Gomes, presentato in concorso al festival di Locarno. Leggi

Locarno comincia con un brivido in attesa di Roger Corman

Gli zombie a volte tornano. E ti fanno anche un ottimo film. È il caso di The girl with all the gift di Colm McCarthy, il film d’apertura dell’edizione 2016 del festival di Locarno, proiettato in una piazza Grande gremitissima. Festival che come sempre abbonda di ospiti a disposizione del pubblico. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.