Trivelle

L’estrazione del petrolio divide i nativi dell’Alaska

Gli abitanti dello stato più vasto e più a nord degli Stati Uniti sono i primi a subire gli effetti della crisi climatica, ma vivono anche su un grande giacimento di petrolio. Come bilanciare difesa dell’ambiente e sviluppo economico? Leggi

La montagna stravolta dal petrolio in Basilicata

L’impianto Tempa Rossa, in Basilicata, dovrebbe portare all’estrazione di 480 milioni di barili di petrolio. Ma ci sono gravi rischi per l’ambiente e per la salute degli abitanti. Leggi

pubblicità
In Italia non è passato il referendum sulle trivelle.
In Italia non è passato il referendum sulle trivelle. L’affluenza è stata del 32,15 per cento, lontana dal quorum necessario perché il referendum fosse valido. Tra chi è andato alle urne l’85,85 per cento ha votato sì, scegliendo di abrogare la proroga delle concessioni per estrarre idrocarburi entro dodici miglia dalla costa nei giacimenti già in attività.
Voti che contano

Abbiamo a che fare con un presidente del consiglio che non solo si spende per l’astensione in questa circostanza, ma che, salvo la chiamata alle urne per il referendum confermativo della riforma costituzionale, ha fatto dell’astensione la propria rendita di posizione. Leggi

Votare

Quello del 17 aprile è un referendum difficile da capire, su una questione troppo complicata, tecnica, e come spesso succede quand’è così, si tratta innanzitutto di una sconfitta della politica. Ma i buoni motivi per votare non mancano. Leggi

pubblicità
Referendum sulle trivelle, quando e come si vota

Quando e dove si vota, cosa chiede il quesito referendario del 17 aprile. Dove si potrà richiedere la scheda elettorale, quando si sapranno i risultati, come possono votare gli italiani all’estero. Tutte le informazioni utili in vista del referendum di domenica. Leggi

La battaglia di Taranto contro le trivelle per lasciarsi l’Ilva alle spalle

A Taranto il fronte per il sì al referendum contro le trivelle è esteso: per gli abitanti della città, che devono affrontare ancora il futuro incerto dell’Ilva, il referendum è simbolico e rappresenta un modo per discutere delle politiche ambientali in uno dei poli industriali più importanti e inquinati del paese. Leggi

La consulta boccia i ricorsi dei consigli regionali sulle trivelle.
La consulta boccia i ricorsi dei consigli regionali sulle trivelle. Sei consigli regionali reclamavano la competenza sui piani energetici e sulle concessioni per l’estrazione di idrocarburi, regolamentata invece da una norma del governo a dicembre. La consulta ha respinto il ricorso sul conflitto di attribuzione tra poteri dello stato per una questione formale. La decisione non inciderà sul referendum del 17 aprile, quando si voterà sulla durata delle concessioni entro le 12 miglia marittime.
Cosa prevede il referendum sulle trivelle

Da qualche mese in Italia si parla del referendum contro le trivellazioni, promosso da nove consigli regionali, appoggiati da numerosi movimenti e associazioni ambientaliste tra cui il coordinamento No Triv. Il referendum si terrà il 17 aprile. Ecco cosa prevede e gli effetti che può avere. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.