Marina Forti

È una giornalista italiana.

La seconda vita degli stracci

Gran parte dei rifiuti tessili finisce in discarica. E questo anche a causa della fast fashion: abiti fatti per costare poco e durare ancora meno, difficili da riciclare. Ora più che mai serve allungare il ciclo di vita dei tessuti. Leggi

Monza investe sul cemento e poco sulla cultura

È capoluogo di provincia ma gravita su Milano, ha un ricco tessuto industriale ma un solo cinema, è un po’ cosmopolita e un po’ provinciale. Il 12 giugno i monzesi votano per eleggere il nuovo sindaco. Leggi

pubblicità
Mobilitazione a Teheran contro l’arresto di due registe

Firouzeh Khosrovani e Mina Keshavarz sono in carcere da una settimana senza nessuna accusa formale. Il mondo del cinema chiede la loro liberazione e rivendica spazi di libertà. Leggi

Come resistono i giornalisti nel paese più pericoloso del mondo

In Messico si rischia la vita per un articolo su un boss o sulle collusioni tra narcos e autorità pubbliche. Delle reti di sostegno aiutano chi è minacciato: quasi sempre sono guidate da donne. Leggi

La centrale a carbone che avvelena Tuzla e frena la transizione energetica

Nessuno ha chiesto agli abitanti cosa pensino di un nuovo impianto che aggraverebbe l’impatto già negativo della centrale sulla salute e l’ambiente. Il consorzio dei finanziatori è a guida cinese, ma c’è anche una banca italiana. Leggi

pubblicità
La comunità che si produce l’energia da sola a Napoli

Nel quartiere di San Giovanni a Teduccio c’è una delle prime comunità energetiche in Italia: circa venti famiglie si sono unite per produrre energia da fonte rinnovabile. Un esperimento interessante a cui guardare. Leggi

La strategia dello stato sull’Ilva è ancora troppo vaga

Dopo le condanne per disastro ambientale Taranto si aspetta dei cambiamenti, così come i lavoratori dell’Ilva. Le tecnologie per rendere “pulito” l’acciaio esistono, in Europa molti ci stanno investendo. Leggi

Ravenna è il banco di prova per il futuro energetico in Italia

Nella città romagnola l’Eni ha presentato una piano di cattura e stoccaggio dell’anidride carbonica. Un sistema su cui pesano dubbi e incertezze, e che va analizzato per capire come spendere i soldi per il rilancio post-pandemia. Leggi

Lo strano caso dei conti correnti chiusi agli iraniani in Italia

Centinaia di persone si sono ritrovate da un giorno all’altro a non poter usare le loro carte, qualcuno è riuscito a riavere i soldi solo tempo dopo. Le banche non danno spiegazioni. Che succede? Leggi

Siamo tutti un po’ vegani

Salute, ambiente, diritti degli animali. Per motivi diversi, sempre più persone mangiano prodotti vegani. Quella che un tempo era una scelta di nicchia è diventata una tendenza che ha aperto un nuovo mercato. Leggi

pubblicità
I veleni nelle acque del Veneto

Ai piedi dei colli Berici coperti di vigne e olivi, Lonigo ha tutto l’aspetto di una bella cittadina in provincia di Vicenza. Nulla lascia pensare che sia al centro di un caso di contaminazione tra i più grandi in Europa. Leggi

In Italia c’è bisogno di una nuova ecologia popolare

Durante i mesi di lockdown un gruppo di attivisti e ricercatori si è interrogato sulle origini dell’attuale crisi, individuando le premesse del disastro nel modello di sviluppo pericoloso per le persone e la natura. Leggi

La fase due tra piste ciclabili e troppe auto

Dal 4 maggio 4,5 milioni di persone in tutta Italia sono di nuovo al lavoro. In mancanza di incentivi per l’uso dei mezzi pubblici, il rischio è un ritorno all’uso massiccio dell’automobile privata. Come ci sposteremo? Leggi

Le lotte e la paura di chi smista i nostri pacchi nell’epidemia

Il commercio online non soffre i contraccolpi dell’emergenza sanitaria. Ma lavoratrici e lavoratori raccontano i rischi che corrono ogni giorno nei magazzini di Amazon e altre aziende. Leggi

La promessa dell’Enel di uscire dal carbone si infrange in Cile

L’azienda annuncia investimenti nelle energie rinnovabili in Italia, ma in una cittadina cilena gestisce un impianto accusato di far pagare un prezzo troppo alto agli abitanti. Leggi

pubblicità
L’Amazzonia che resiste

Il conflitto per la terra nell’era del presidente Jair Bolsonaro è diventato più violento. Reportage da Breves, nel nord del Brasile, dove gli abitanti devono fare i conti con disboscamento, povertà e criminalità. Leggi

La mappa dell’Italia inquinata

In Italia 5,9 milioni di abitanti in 319 comuni vivono accanto a siti contaminati e il loro rischio di ammalarsi è superiore alla media nazionale. Leggi

Roma è ancora alle prese con la crisi dei rifiuti

Cinque mesi fa un incendio ha devastato un impianto di trattamento dei rifiuti e la capitale si è svegliata avvolta in una nube nera. Un’inchiesta per capire cos’è successo e perché da allora è stato fatto poco e niente. Leggi

La nuova destra europea frena la lotta al riscaldamento globale

Quali sono le posizioni dei partiti di destra europei sul cambiamento climatico? E cosa cambierà nel parlamento se questi partiti dovessero ottenere un buon risultato alle elezioni di maggio? Leggi

Cosa non torna nell’analisi costi-benefici sul Tav

Lasciamo per un momento da parte i quasi trent’anni di lotte e polemiche, e cerchiamo di rimettere in fila i dati. Cosa c’è scritto nell’analisi voluta dal M5s e cosa manca per avere un quadro completo. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.