Windhoek, Namibia, 21 giugno 2024. (Opas Onucheyo, Reuters/Contrasto)

Una legge risalente all’epoca coloniale che criminalizzava le relazioni omosessuali è stata revocata il 21 giugno dall’alta corte della Namibia, una decisione accolta con gioia dalla comunità lgbt+.

“Il reato di sodomia è incostituzionale, come anche quello di avere rapporti sessuali innaturali”, ha affermato l’alta corte nel testo della sentenza. Il ricorso era stato presentato da un attivista lgbt+.

“Riteniamo che in uno stato democratico non sia ragionevole vietare una pratica sessuale solo perché la maggioranza dei cittadini la rifiuta”, hanno aggiunto i giudici.

I sostenitori della legge potranno presentare ricorso alla corte suprema.

La legge che vietava i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso risaliva al 1927 ed era rimasta in vigore anche dopo il 1990, l’anno dell’indipendenza dal Sudafrica dell’apartheid. La norma era applicata raramente.

“Finalmente non sarò più trattato come un criminale per quello che sono”, ha dichiarato Friedel Dausab, l’autore del ricorso all’alta corte.

“L’attivista ha anche chiesto l’annullamento delle condanne inflitte in base a questa legge”, aveva affermato l’ong Amnesty international il 19 giugno, aggiungendo che “nell’ultimo anno in Namibia c’è stato un giro di vite contro la comunità lgbt+, ispirato da politici e leader religiosi”.

L’eccezione sudafricana

Nel maggio 2023 la corte suprema namibiana si era pronunciata a favore del riconoscimento di alcune unioni omosessuali contratte all’estero.

Il parlamento aveva reagito approvando a luglio una legge che vieta il matrimonio tra persone dello stesso sesso e punisce i suoi sostenitori. La legge è in attesa di essere ratificata dal presidente Nangolo Mbumba.

Il testo definisce il matrimonio “un’unione tra persone di sesso opposto, nate geneticamente maschio e femmina”, e impedisce il riconoscimento delle unioni omosessuali contratte all’estero.

Pochi stati africani hanno depenalizzato le relazioni omosessuali e il Sudafrica è l’unico paese del continente ad aver legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Se sei qui...
…è perché pensi che informarsi su quello che succede nel mondo sia importante. In questo caso potresti prendere in considerazione l’idea di abbonarti a Internazionale. Fino al 24 luglio costa solo 1,18 euro alla settimana, oppure 2,18 euro alla settimana se vuoi ricevere anche il giornale di carta. E in più ogni mattina all’alba ti mandiamo una newsletter con le notizie più importanti del giorno.