Le madri dell’America Centrale non smettono di cercare i figli scomparsi

09 febbraio 2017 11:05

Quasi mille persone al giorno arrivano in Messico dirette verso gli Stati Uniti, la maggior parte scappa dalla violenza dei paesi dell’America Centrale. Spesso durante il viaggio i migranti vengono rapiti, arrestati o uccisi. Ogni anno un gruppo di donne centroamericane attraversa il Messico manifestando e mostrando le foto dei loro cari scomparsi lungo il tragitto.

Il 25 gennaio il presidente Donald Trump ha ribadito l’intenzione di completare il muro lungo il confine con il Messico per contrastare l’immigrazione e il traffico di droga. Nel 2016 la polizia di frontiera statunitense ha arrestato 409mila migranti, di cui solo 109mila erano messicani. Il video del Guardian.

pubblicità

Articolo successivo

Luce sul Mediterraneo