La città messicana dove il genere è fluido

03 settembre 2018 09:54

“Una donna che è uomo e un uomo che è donna. Qui viviamo tutti insieme in armonia. Non capita in altre parti del mondo”, dice un abitante di Juchitán, nello stato messicano di Oaxaca.

Nella città le persone muxes – bambini che nascono maschi e vengono cresciuti come femmine – sono ben integrate nella società. Per molte madri avere un muxe in famiglia è una benedizione e un segno di buona fortuna, ma con i padri i rapporti sono spesso difficili. E fuori dalla città per i muxes la vita continua a essere molto dura.

Il video del Guardian.

pubblicità