La crisi dei migranti in Ungheria

Una scheda telefonica greca. (Matt Cardy, Getty Images)

Oggetti smarriti

03 settembre 2015 15:47

Nelle ultime settimane, ogni giorno oltre tremila migranti hanno passato il confine tra Grecia e Macedonia. La rotta dei Balcani continua in Serbia e poi in Ungheria, dove il governo ha da poco completato una barriera lunga 175 chilometri che sarà operativa dal 15 settembre 2015, come ha dichiarato il primo ministro ungherese Viktor Orbán. Ma l’obiettivo dei migranti – provenienti soprattutto da Siria e Afghanistan – è arrivare in Austria e Germania.

I profughi seguono la linea ferroviaria per orientarsi e lungo i binari che vanno dalla Serbia all’Ungheria si trovano centinaia di oggetti abbandonati o persi lungo cammino. Le fotografie di Matt Cardy sono state scattate il 13 agosto 2015, vicino a Szeged, nel sud dell’Ungheria.

pubblicità