Ungheria

Ungheria

Capitale
Budapest
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Fiorino ungherese
Superficie
Compromesso con Bruxelles

L’Ungheria e gli altri paesi dell’Unione hanno raggiunto un accordo per superare lo stallo creatosi dopo che la Commissione europea aveva chiesto di sospendere il versamento... Leggi

Prezzi senza limiti

Il governo ungherese ha rimosso il tetto al prezzo della benzina dopo che la carenza di carburante ha scatenato il panico tra i cittadini e ha messo a rischio la capacità... Leggi

pubblicità
Braccio di ferro con Bruxelles

L’Ungheria ha deciso di usare il suo diritto di veto come strumento di pressione per evitare di perdere 7,5 miliardi di euro di fondi di coesione e 5,8 miliardi del piano... Leggi

Bruxelles sceglie la linea dura

La Commissione europea ha deciso di confermare la proposta di sospendere il versamento all’Ungheria di più di 7,5 miliardi di euro di fondi di coesione e 5,8 miliardi del... Leggi

La scelta sbagliata di Viktor Orbán

Per contrastare l’inflazione, il governo ungherese ha scelto di imporre un tetto al prezzo di beni essenziali come la benzina e le uova. Ma non ha ottenuto gli effetti sperati Leggi

pubblicità
Gli insegnanti in piazza

Il 5 ottobre decine di migliaia di persone hanno manifestato a Budapest ( nella foto ) per chiedere stipendi più alti per gli insegnanti, un sistema scolastico più equo... Leggi

Un alleato prezioso

L’Italia ha dato una lezione all’Unione europea. A Bruxelles, dove al voto delle masse (“populismo” nel lessico dei funzionari europei) si preferiscono gli accordi... Leggi

Sullo stato di diritto Budapest rischia grosso

La Commissione europea ha proposto di tagliare di due terzi i fondi all’Ungheria, applicando le nuove regole sul bilancio introdotte nel 2021. Ma la decisione finale spetta ai governi Leggi

L’Ungheria nel vicolo cieco della guerra

Il premier Viktor Orbán non vuole essere direttamente coinvolto nel conflitto in Ucraina. Secondo lo storico ungherese György Dalos, un paese con poche risorse come il suo potrà permettersi ancora per poco questa strategia. Leggi

Gli affari di Budapest con il greggio del Cremlino

La volontà dell’Ungheria di continuare a ricevere petrolio russo nonostante l’embargo dell’Unione europea è dovuta anche agli enormi incassi per i prodotti petroliferi raffinati Leggi

pubblicità
Ungheria e Turchia rompono l’unità del campo occidentale

Nel nuovo mondo multipolare Budapest e Ankara cercano di emanciparsi e negoziano il proprio allineamento, ma va chiarita la loro posizione nelle istituzioni di cui fanno parte, come l’Unione europea e la Nato. Leggi

L’eterno Viktor Orbán

Alle elezioni del 3 aprile gli ungheresi hanno rinnovato la fiducia al premier populista. Che in Europa è sempre più isolato Leggi

In Ungheria Viktor Orbán si gioca la rielezione sull’onda della guerra

Il premier uscente ha riguadagnato consensi dopo l’inizio della guerra in Ucraina, decidendo di non ostacolare l’Unione europea senza però schierarsi contro Putin. Leggi

Il voto degli ungheresi all’ombra della crisi ucraina

Il premier Viktor Orbán è in testa ai sondaggi per le legislative del 3 aprile. Ma il conflitto in Ucraina potrebbe cambiare le cose. E stavolta il candidato rivale è molto determinato Leggi

Rischio di abusi

In Ucraina arrivano soprattutto persone traumatizzate, la cui vulnerabilità le espone ad abusi di vario tipo. Vale per le donne, per i bambini e anche per i profughi di origine... Leggi

pubblicità
Anche l’Ungheria di Orbán ha dovuto imparare l’accoglienza

Più di tre milioni di ucraini hanno lasciato il loro paese: almeno duecentomila hanno raggiunto il territorio ungherese, per anni dominato dalle politiche antimigratorie del premier Viktor Orbán. Diario da Záhony. Leggi

Perché l’estrema destra europea interessa ai conservatori statunitensi

Prima che Donald Trump entrasse in politica, negli Stati Uniti erano pochi i conservatori che avevano legami espliciti con la corrente più radicale della destra internazionale. Oggi questi legami sono alla luce del sole. Leggi

Un nuovo volto per l’opposizione

Alle elezioni ungheresi del 2022 sarà l’indipendente Péter Márki-Zay a sfidare Viktor Orbán, premier sovranista in carica dal 2010. Márki Zay ha vinto le primarie dell’opposizione,... Leggi

Primarie nel caos

Il 18 settembre si sono aperte in Ungheria le primarie dell’opposizione per scegliere il candidato che nel 2022 sfiderà il premier ultraconservatore e nazionalista Viktor... Leggi

Come governi e aziende usano la causa lgbt+ per il marketing

I diritti degli omosessuali sono davvero così importanti per politici e aziende? Oppure li usano solo per migliorare la loro immagine? Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.