02 luglio 2016 14:18

La sede milanese della galleria Wunderkammern ospita la sua prima mostra collettiva con Freedom as form, per riflettere su uno dei concetti più discussi e fraintesi nella storia dell’umanità: la libertà.

Sono quattro gli artisti riuniti per esprimere la loro idea di libertà: BR1, Alexis Diaz, Eron e Faith47.

BR1 (Locri, 1984) vive e lavora a Torino. I temi sociali sono al centro delle sue opere, che consistono principalmente in interventi spontanei e temporanei negli spazi pubblici. L’immigrazione, la discriminazione di genere, la tensione tra modernità e tradizione, il capitalismo e i suoi effetti sulla società sono gli argomenti su cui BR1 invita gli spettatori a riflettere.

Alexis Diaz (Porto Rico, 1982) dipinge sui muri dal 2010. Con una tecnica pittorica molto accurata, l’artista ha sviluppato uno stile ricercato e realistico. I soggetti che preferisce sono creature fantastiche, in fase di metamorfosi e che combinano elementi ispirati all’ambiente in cui l’artista realizza l’opera.

Eron (Rimini, 1973) è un pioniere della street art italiana e gode di una fama a livello internazionale. Le sue opere hanno un impatto molto forte dal punto vista estetico e sociale. Con lo spray riesce a creare un effetto sfumato che rende i suoi soggetti particolarmente evocativi.

Faith47 (Città del Capo, 1979) è un’artista sudafricana conosciuta in tutto il mondo. La sua attività si divide tra interventi all’esterno e opere realizzate in studio. Sperimenta varie tecniche, lavorando su supporti diversi per indagare temi esistenziali legati alla condizione umana.

La mostra Freedom as form sarà aperta al pubblico fino al 10 agosto 2016.