Burundi Cinque persone sono morte il 20 settembre nell’esplosione di tre granate a Bujumbura. Il giorno prima colpi di mortaio erano stati sparati contro l’aeroporto della città, un attacco rivendicato dal gruppo ribelle Red-Tabara.

Israele Gli ultimi due prigionieri politici palestinesi evasi da un carcere israeliano sono stati catturati il 19 settembre. Secondo Addameer, l’organizzazione dei prigionieri politici palestinesi, nei giorni successivi all’evasione le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato più di cento persone, tra cui alcuni minori.

Namibia Trecento persone hanno protestato il 21 settembre davanti al parlamento di Wind­hoek. L’assemblea stava votando l’accordo in base al quale la Germania pagherà un miliardo di euro alle famiglie vittime dei crimini coloniali.

Sahel Il 16 settembre è stata annunciata l’uccisione da parte delle forze francesi di Adnan Abu Walid al Sahrawi, capo del gruppo Stato islamico nel grande Sahara.

Somalia Il 16 settembre il presidente Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmajo, ha ritirato alcuni poteri esecutivi al primo ministro Mohamed Hussein Roble.

Questo articolo è uscito sul numero 1428 di Internazionale, a pagina 31. Compra questo numero | Abbonati