Due corridori keniani, Elijah Mwangangi Saolo e Luke Kibet, erano in testa alla maratona delle Quad cities a Moline, nell’Illinois, quando hanno sbagliato strada, seguendo un assistente di gara che ha preso un percorso alternativo. Così sono stati squalificati. Tyler Pence, che era terzo, li ha visti cambiare percorso, ha proseguito su quello corretto e ha vinto. Porta a casa un premio di tremila dollari. “La strada giusta era ovvia, non so cosa sia successo”, ha dichiarato Pence, 28 anni. “Avevano circa venti secondi di vantaggio, li ho visti sbagliare ma non ho gridato per avvertirli. Non è il mio lavoro”.

Questo articolo è uscito sul numero 1430 di Internazionale, a pagina 92. Compra questo numero | Abbonati