Secondo un rapporto pubblicato il 19 ottobre dall’ong Human rights watch (Hrw) più di 130 persone in varie zone del paese sono state vittime di abusi da parte degli agenti del governo cubano durante le manifestazioni dello scorso 11 luglio”, scrive la Folha de S.Paulo. “Quando i manifestanti sono scesi in piazza per protestare contro la mancanza di medicinali e generi alimentari”, ha detto Juan Pappier, responsabile senior di Hrw per le Americhe, “il governo ha risposto con una strategia di repressione per infondere paura tra la popolazione e mettere a tacere il dissenso”.

Questo articolo è uscito sul numero 1432 di Internazionale, a pagina 34. Compra questo numero | Abbonati