Un uomo cinese, noto come Mr. Kang, ha l’abitudine di andare al ristorante, mangiare tantissimo e mettere online il video della sua performance. Qualche giorno fa è stato in un ristorante di Changsha, ha chiesto il menù a prezzo fisso all you can eat, poi ha mangiato quasi quattro chili di gamberi. Il locale ha deciso di vietargli altre visite. “Ogni volta che viene Mr. Kang, io ci perdo centinaia di yuan (cento yuan corrispondono a 14 euro). Se vuole i piedini di maiale me li finisce tutti. Con gli scampi, i clienti usano le bacchette per prenderne qualcuno, lui prende tutto il vassoio. Anche quando beve solo latte di soia, ne consuma venti o trenta bottiglie”. “Mi piace mangiare”, ha commentato Mr. Kang. “È un difetto?”. La decisione del ristorante è sostenuta dal governo cinese, che ha cominciato a ostacolare l’attività degli influencer nei ristoranti e sta pensando di vietarla completamente.

Questo articolo è uscito sul numero 1437 di Internazionale, a pagina 98. Compra questo numero | Abbonati