Il 2 aprile è entrata in vigore una tregua di due mesi concordata con la mediazione delle Nazioni Unite dalle due fazioni in conflitto, la coalizione guidata dall’Arabia Saudita e i ribelli sciiti huthi. La tregua, cominciata nel primo giorno di Ramadan per molti musulmani, potrà essere estesa se le due parti lo vorranno. È la prima a livello nazionale dal 2016. La guerra nello Yemen secondo l’Onu ha ucciso quasi 400mila persone. Al Quds al Arabi racconta che 25,5 milioni di yemeniti vivono sotto la soglia della povertà.

Internazionale pubblica ogni settimana una pagina di lettere. Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi di questo articolo. Scrivici a: posta@internazionale.it

Questo articolo è uscito sul numero 1455 di Internazionale, a pagina 3. Compra questo numero | Abbonati