Fino al 2019 la Dublin airport authority (Daa), l’azienda che gestisce gli aeroporti irlandesi di Dublino e Cork della capitale irlandese, riceveva circa 1.500 proteste all’anno per il rumore dei voli sulla capitale. Nel 2021 però sono state 13.569: l’aumento è dovuto a una sola persona che ne ha presentate 12.272, quasi 34 al giorno. L’anno precedente ne aveva inviate 6.227, circa la metà. I voli gestiti dall’aeroporto tra il 2020 e il 2021 sono aumentati solo del 10 per cento.

Questo articolo è uscito sul numero 1458 di Internazionale, a pagina 104. Compra questo numero | Abbonati