Eduardo e Miguel Portnoy hanno cinquantaquattro anni, sono gemelli e non si sono mai separati dalla nascita. Il fotografo Ignacio Coló ha ritratto la loro vita quotidiana a Buenos Aires, dove vivono e lavorano nella stessa azienda. Non hanno altri familiari o amici intimi. “La loro esistenza, insolita e doppia, e la particolare complementarietà delle loro vite riflettono concetti universali come la costruzione dell’identità, la cura della propria fragilità o il modo in cui affrontiamo la solitudine”, scrive il fotografo nel libro che ha dedicato ai fratelli. Il volume ha due copertine “corrispondenti a ciascuno dei gemelli, e funziona come uno specchio che riflette l’uno nell’altro, fino a farli convergere al centro”.

Il progetto ha vinto la prima edizione dello Star photobook dummy award. Il premio internazionale, destinato ad aiutare il vincitore a pubblicare un libro, dalla progettazione alla diffusione, è organizzato dalla fondazione Photographic social vision, con la collaborazione degli editori Ediciones posibles, Phree e RM.

La seconda edizione del premio è stata lanciata l’8 aprile. Un gruppo selezionato di professionisti del settore ha due mesi per proporre dei prototipi di libri. La giuria si riunirà a settembre.

Da sapere
Il libro

◆ Il libro – è uscito ad aprile con testi in spagnolo e in inglese di Ignacio Coló e della psicanalista Susana Kuras Mauer (Ediciones posibles, Phree e RM 2022).


Ignacio Coló è nato a Buenos Aires nel 1980. Si è laureato in storia della fotografia e in cinematografia. Lavora come fotografo e photo editor al supplemento domenicale del quotidiano La Nación.

Questo articolo è uscito sul numero 1462 di Internazionale, a pagina 74. Compra questo numero | Abbonati