Aree verdi pubbliche, edifici colorati, street art e murales aumentano il buonumore e fanno bene alla salute. In uno studio francese pubblicato su Frontiers in Virtual Reality, la realtà virtuale è stata usata per misurare le reazioni di alcuni volontari all’introduzione del verde e di colori vivaci in spazi urbani simulati. In presenza di piante e alberi i volontari erano più rilassati, mentre gli spazi colorati li rendevano più attenti e curiosi. La realtà virtuale potrebbe essere usata per progettare spazi urbani in grado di migliorare la qualità della vita.

Questo articolo è uscito sul numero 1466 di Internazionale, a pagina 105. Compra questo numero | Abbonati