Psicologia

Perché dobbiamo scegliere le nostre battaglie

Se la nostra unica priorità è vincere una battaglia esistenziale su scala planetaria, non ci resterà tempo per nient’altro. Un articolo di Jonathan Franzen ha fatto molto discutere. Leggi

Fate di più, non il minimo indispensabile

È vero che qualsiasi cosa è meglio di niente, ma questo non è un buon motivo per fare solo quel poco con cui ce la possiamo cavare. E questo vale in molti aspetti della vita. Leggi

pubblicità
Non è colpa vostra? Non per questo siete meno responsabili

Sottrarsi alle responsabilità sembra comodo, ma poi si rivela una prigione, mentre assumersele può sembrare spiacevole, mentre alla fine è liberatorio. Leggi

Un equivoco spinge tanti adulti a comportarsi come bambini

Quello che vi rendeva felici a nove anni non era giocare, ma non avere nessun mutuo e nessuna bocca da sfamare. Leggi

Inutile negarlo, tutti fuggiamo dal dolore

Una vita in cui nulla può farci stare male sarebbe una vita in cui nulla conta sul serio. Leggi

pubblicità
Elogio del ritardo

Per noi fissati con gli orari è liberatorio anche solo renderci conto del fatto che potrebbe esistere un altro modo di vedere il tempo. Leggi

Che consigli daresti al te stesso più giovane?

Ci hanno provato anche personaggi famosi, ma che sia veramente utile guardare al passato in questo modo è un’altra questione. Leggi

Siete sopraffatti dalle cose da fare? Provate questa semplice soluzione

Se il mondo ci chiede di fare cento cose alla volta, la sua è una richiesta impossibile. Ma possiamo compiere una scelta liberante. Leggi

C’è davvero un’epidemia di malattie mentali?

Come si riconosce un disturbo mentale? Quante persone al mondo ne soffrono? È un problema che riguarda tutti: la maggior parte di noi si muove avanti e indietro per tutta la vita lungo la linea sottile che collega la salute mentale al disturbo psichico. Leggi

Non ha senso suonare il clacson se la vita si muove troppo lentamente 

La tecnologia dovrebbe lasciarci più tempo libero, invece siamo più impazienti che mai. Dovremmo ricordarci che la realtà ha i suoi tempi. Leggi

pubblicità
Il troppo è tossico

Esiste una quantità o una misura ottimale di tutto ciò di cui abbiamo bisogno, e di tutto quanto desideriamo e vorremmo procurarci. Leggi

È proprio obbligatorio vedere Il trono di spade?

La verità è che, per quanto le nostre scelte siano limitate, senza dubbio sono più numerose di quanto crediamo. Leggi

Non fate l’errore di credere di sapere cosa provino gli altri 

Neanche il miglior ricercatore del pianeta può capire – realmente e profondamente – come percepisco la vita, a meno che quel ricercatore non sia io stesso. Leggi

Perché molti uomini mediocri ricoprono cariche importanti

Anche se il mondo è orribilmente sessista, ci si aspetterebbe che a guidarlo ci siano degli uomini competenti. E invece, guardatevi intorno. Leggi

Non è detto che la routine quotidiana aiuti la produttività

Per essere produttivi, creativi e sani, ci viene detto, bisogna essere sistematici. Ma funziona davvero? Leggi

pubblicità
Il culto della perfezione è destinato a fallire

Cerchiamo la salvezza nel lavoro, nella politica, nella famiglia e nell’amore, ma la verità è che siamo imperfetti. Leggi

Come sapere quanto probabilmente si vale

Con quanta oggettività e quanta precisione sappiamo valutare noi stessi? Per rispondere decentemente bisognerebbe essere in grado di valutare la propria capacità di autovalutazione. Leggi

Perché le critiche non sono mai utili

Non dite agli altri quello che pensate delle loro capacità: provate a spiegargli come percepite il loro lavoro. Leggi

C’è un’epidemia di allarmismo, ma evitiamo il panico

È molto probabile che il riscaldamento globale sarà una catastrofe. Ma questo è un ulteriore motivo per ridurre l’allarmismo su tutto il resto. Leggi

Conviene prendersi un po’ di respiro

Se non abbiamo abbastanza di qualcosa – per esempio soldi o tempo – pensare solo a questo può peggiorare le cose. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.