The Atlantic

È un giornale statunitense di informazione, politica, tecnologia ed economia. È nato nel 1857.

Le smart tv sono stupide

La tv non è più un semplice schermo, ma un computer a tutti gli effetti, nel bene e nel male. Come nel caso delle app preinstallate e impossibili da eliminare. Leggi

Un momento speciale

Il futuro del pianeta dipende dal nostro stile di vita, dalle tecnologie e dalle scelte demografiche. Un articolo di Bill McKibben, scritto vent’anni fa, può aiutarci a capire cos’è cambiato. Leggi

pubblicità
Il circolo vizioso delle email

Chiunque abbia un lavoro a tempo pieno fatica a stare dietro a tutte le email che riceve. Meglio lasciar perdere. Leggi

Come si organizza una festa su Instagram

Lo fanno sempre di più le ragazze e i ragazzi negli Stati Uniti. Quando ne organizzano una, a volte creano un nuovo account, spesso con un nickname che contiene la data. Leggi

Quindici dollari per una preghiera

Decine di migliaia di indiani usano servizi online che offrono preghiere per procura. Leggi

pubblicità
La morte della democrazia a Hong Kong

Trascorsi quattro anni dagli eventi del 2014, è chiaro che non saranno realizzate le riforme richieste dal movimento animato e guidato dal giovane Joshua Wong. Leggi

La gioia di non fare regali a Natale

Molte persone si ribellano al lato consumistico e stressante dello scambio dei regali, sperimentando nuove tradizioni e alternative che rispettano l’ambiente. Leggi

La città del futuro è una macchina di raccolta dati

Alphabet, la casa madre di Google, sta cercando di costruire a Toronto la prima città che risolverà problemi di traffico, salute, alloggi usando i dati di chi ci abita. Resta da capire come garantire la privacy dei residenti. Leggi

Stellette e recensioni positive non sempre aiutano

Raccogliere meno informazioni, ma più rilevanti e di qualità, può produrre risultati migliori. Leggi

La truffa più redditizia di internet

Le email che puntano a rubare i dati sensibili degli utenti sono più raffinate, ma per contrastarle è importante non diventare paranoici. Leggi

pubblicità
Prima o poi avremo tutti un microchip sottopelle

L’impianto di circuiti sottocutanei negli esseri umani ha sempre sollevato molti dubbi. Tra questi, c’è la domanda che viene posta a proposito di ogni tecnologia: è necessaria? Leggi

La poesia rinasce su Instagram

I social network stanno trasformando una forma d’arte in un’industria, ma la stanno anche facendo apprezzare di nuovo al pubblico. Leggi

Programmatori che programmano il loro licenziamento

Cosa succede quando un dipendente automatizza completamente il suo lavoro. Leggi

Il nemico invisibile della privacy

Molte persone pensano che il loro smartphone registri segretamente le conversazioni per poi passarle a Facebook e Google. In parte è vero. Leggi

Perché i sostenitori di Trump non credono che sia corrotto

La risposta potrebbe risiedere nel modo in cui il presidente degli Stati Uniti e i suoi elettori concepiscono la corruzione. Leggi

pubblicità
Come scrivere un libro senza impazzire

I consigli di un’esperta su come smettere di rimandare e finire quel manoscritto: procedere a piccoli passi verso l’obiettivo più grande e fare un po’ d’ordine. Leggi

L’antirazzismo italiano ha poca voce

Gli elettori italiani sono generalmente empatici nei confronti dei profughi, ma il loro governo non lo è. Cosa non ha funzionato nel contrasto alla xenofobia? Leggi

Quanti punti esclamativi servono per trasmettere entusiasmo

Se nel testo di un’email c’è un punto esclamativo alla fine di ogni frase, ne servono due per esprimere entusiasmo. O tre. O quattro. O più. Leggi

I videogiochi non sono una malattia

Un uso eccessivo dei videogiochi può essere sintomo di disturbi mentali già esistenti. Ma bisogna affrontare i fattori sociali, politici ed economici che spingono le persone ad abusi di sostanze e situazioni. Leggi

Le cargo bike hanno cambiato il volto di Rotterdam 

Nei Paesi Bassi con la bici si trasportano persone, merci e mobili. Ma è anche simbolo e strumento di mutamenti urbani come la gentrificazione e lo spostamento delle classi meno ricche nelle periferie. Leggi

pubblicità