Il fascino di questa miniserie true crime, “ispirata a fatti realmente accaduti”, poggia sul fatto di essere incredibile. L’intera premessa, ripresa dal romanzo autobiografico di James Keene, In with the devil, è improbabile. Le autorità statunitensi convincono lo spacciatore Jimmy Keene (Taron Egerton) a fare amicizia con Larry Hall (Paul Walter Hauser), sospettato di essere un serial killer, per convincerlo a svelargli dove sono nascosti i corpi delle sue vittime. Fondamentale l’umanità di Ray Liotta nei panni del padre di Jimmy per mantenere lo spettatore attaccato alla storia, altrimenti troppo assurda. Vulture

Questo articolo è uscito sul numero 1470 di Internazionale, a pagina 90. Compra questo numero | Abbonati