Julio Pacheco Ntela, Afp/Gettty

In Angola il 29 agosto João Lourenço è stato confermato presidente per altri cinque anni. Il suo partito, il Movimento popolare per la liberazione dell’Angola (Mpla), al potere dai tempi dell’indipendenza, ha ottenuto il 51,17 per cento dei voti (124 seggi in parlamento). Le elezioni hanno confermato l’Mpla al potere, scrive Jeune Afrique, ma hanno visto anche una crescita inedita dell’opposizione: 90 deputati per l’Unione nazionale per l’indipendenza totale dell’Angola (Unita) di Adalberto Costa Júnior. Il 28 agosto si sono svolti a Luanda i funerali di stato dell’ex presidente José Eduardo dos Santos ( nella foto ), morto l’8 luglio a Barcellona. “Questi funerali sono il simbolo di un paese che volta pagina”, scrive il settimanale panafricano.

Questo articolo è uscito sul numero 1476 di Internazionale, a pagina 36. Compra questo numero | Abbonati