L’8 settembre la Banca centrale europea (Bce) ha aumentato il costo del denaro dello 0,75 per cento, il rialzo più alto mai deciso dall’istituto, scrive Le Monde. L’obiettivo è “incoraggiare il risparmio e ridurre i consumi, nella speranza di contenere l’aumento dei prezzi”. Ad agosto nell’eurozona l’inflazione ha raggiunto il livello record del 9,1 per cento.

Questo articolo è uscito sul numero 1478 di Internazionale, a pagina 111. Compra questo numero | Abbonati