Foto di Wakil Kohsar, Afp/Getty

La notte del 15 gennaio un’ex parlamentare afgana è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco insieme a una delle guardie del corpo nella sua casa di Kabul, scrive Tolo News. Eletta nel 2019, Mursal Nabizada (nella foto), 32 anni, era una delle poche deputate che aveva scelto di rimanere in Afghanistan dopo il ritorno al potere dei taliban nell’agosto 2021. Dall’instaurazione del regime, il suo è il primo omicidio di una rappresentante della precedente amministrazione. La polizia ha aperto un’indagine ma per ora non si conoscono né i colpevoli né il loro movente.

Questo articolo è uscito sul numero 1495 di Internazionale, a pagina 34. Compra questo numero | Abbonati