Afghanistan

Afghanistan

Capitale
Kabul
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Afghani
Superficie
Aiuti necessari

Durante il vertice sulla crisi in Afghanistan che si è tenuto il 12 ottobre in videoconferenza, i leader e i ministri del G20 hanno deciso di mandare aiuti attraverso l’Onu... Leggi

I paesi del G20 cercano un accordo sugli aiuti per l’Afghanistan

Le potenze mondiali promuoveranno azioni multilaterali attraverso le Nazioni Unite. I fondi bilaterali restano invece bloccati, perché i taliban non rispettano le donne e i diritti umani e non intendono farlo nemmeno in cambio di denaro. Leggi

pubblicità
I primi passaporti

Il 5 ottobre il ministero dell’interno afgano ha riaperto il dipartimento per il rilascio dei passaporti, annunciando che 25mila documenti sono pronti per essere rilasciati,... Leggi

Come aiutare le afgane e gli afgani senza aiutare i taliban?

Finora gli appelli per gli aiuti e le condanne internazionali sono rimasti solo parole e sembrano impotenti davanti a un gruppo estremista che ha resistito a vent’anni di guerra. Ma la società afgana è cambiata e i taliban dovranno tenerne conto. Leggi

Lontano dalle città afgane è tornata la calma

Da quando i taliban sono al potere, nelle zone rurali non si combatte più. Gli abitanti, abituati alle violenze e agli abusi dell’esercito regolare, hanno ripreso una vita normale Leggi

pubblicità
Per le strade di Kabul, dopo la vittoria dei taliban

Il movimento estremista sostiene che ora il paese è più sicuro, ma l’economia è in grave crisi perché gli aiuti internazionali sono stati tagliati. Intanto le donne temono di perdere i diritti conquistati negli ultimi anni. Il video. Leggi

Migliaia di persone sono ancora bloccate in Afghanistan

I taliban non hanno mantenuto la loro promessa di lasciar partire gli afgani che ne avrebbero diritto. Per costringere il nuovo regime a mantenere gli impegni, la comunità internazionale potrebbe usare la carta dell’accesso ai finanziamenti. Leggi

La tragedia afgana e il delirio imperialista

Nel 2021 scopriamo che alcune élite occidentali sono ancora inconsapevoli del proprio passato fatto di incapacità di governare e vergognose ritirate. Leggi

Cerchio

La coincidenza fra il ventesimo anniversario dell’11 settembre e la riconquista taliban dell’Afghanistan chiude il cerchio di vent’anni di storia che sembrano tornare al punto di partenza, scrive Ida Dominijanni. Leggi

Il ruolo del femminismo bianco nell’invasione dell’Afghanistan

Dopo l’11 settembre 2001 molte donne dell’élite politica e culturale statunitense hanno sostenuto l’intervento militare con l’idea di liberare le afgane. Un’intromissione disastrosa. Leggi

pubblicità
Perché i taliban temono l’occidente

Il fondamentalismo islamico è cresciuto in reazione all’influenza dell’individualismo e del secolarismo liberale occidentale. E il suo nemico non è il neocolonialismo economico occidentale, ma la sua cultura “immorale”. Leggi

Per i profughi afgani i problemi non sono ancora finiti

Dopo l’arrivo, i profughi afgani sono stati spostati in diverse regioni italiane, ma il sistema di accoglienza sembra in difficoltà a causa dei tagli subiti negli ultimi anni. Leggi

I taliban hanno imparato come consolidare il loro potere

La resistenza di Ahmad Massoud è stata schiacciata. Il governo dei taliban sarà presentato ai diplomatici di Russia, Cina, Pakistan, Turchia, Iran e Qatar. L’occidente deve decidere se restare fuori dal dialogo. Leggi

Kabul ha risvegliato l’idea di una difesa comune europea

Il ritorno dei taliban al potere in Afghanistan ha riaperto la discussione sull’autonomia strategica dell’Ue, fortemente voluta dalla Francia, appoggiata con cautela da Merkel e guardata con scetticismo dai sostenitori della Nato. Leggi

La disfatta di Kabul mette in dubbio l’affidabilità di Washington

Gli Stati Uniti del dopoguerra sono abituati alle sconfitte militari. La vicenda afgana conferma però che hanno ridimensionato le ambizioni e ridefinito gli interessi strategici. Alleati e avversari si interrogano sulle loro prossime mosse. Leggi

pubblicità
Il salvataggio delle calciatrici di Herat e un enorme rimpianto

Un messaggio della capitana della squadra femminile, conosciuta nel 2016, mette in moto una macchina di solidarietà per far uscire le giocatrici dall’Afghanistan in mano ai taliban. Cronaca di una missione non del tutto compiuta. Leggi

La debole speranza della diplomazia per aiutare gli afgani

La comunità internazionale chiede ai taliban un segnale di normalizzazione, come autorizzare la partenza di chi potrebbe lasciare il paese. Ma al momento sembrano più impegnati a consolidare il loro potere. Leggi

L’attentato di Kabul è l’anticipazione del caos che verrà

Con la strage all’aeroporto la lotta per il potere tra i taliban e gli altri gruppi estremisti è appena cominciata. E il presidente statunitense Biden è sempre più in difficoltà. Leggi

La vita a Kabul vista dall’ospedale di Emergency

“Vorrei andare via, ma sono troppo anziana”. I pazienti e lo staff dell’ospedale di Emergency raccontano le loro paure e la difficoltà di lasciare il paese. Il video. Leggi

Biden, l’Afghanistan e noi

Il presidente non ha deciso il ritiro dall’Afghanistan per concentrarsi solo sull’America, ma per affrontare un mondo tornato a essere instabile e conflittuale. E l’Europa l’ha capito tardi. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.