27 novembre 2014 12:26

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha superato il voto di fiducia del parlamento sul caso Luxleaks, l’inchiesta che ha rivelato un sistema di accordi fiscali con grandi aziende in vigore in Lussemburgo. La mozione di sfiducia, presentata dai partiti di estrema destra e antieuropeisti, come il Fronte nazionale francese e l’Ukip britannico, è stata bocciata con 461 voti contro 101. Reuters