I paesi dove c’è un buon equilibrio tra lavoro e tempo libero

02 dicembre 2014 12:01

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) ha pubblicato il Better life index, un rapporto annuale sulla qualità della vita nei 34 paesi aderenti all’organizzazione, più la Russia e il Brasile. Il rapporto prende in considerazione undici parametri: abitazione, benessere economico, lavoro, reti sociali, istruzione, ambiente, impegno civico, salute, soddisfazione della vita, sicurezza ed equilibrio tra lavoro e tempo libero.

Ecco i primi dieci paesi in cui le ore dedicate al lavoro e al tempo libero sono distribuite meglio:

  1. Danimarca
  2. Spagna
  3. Belgio
  4. Paesi Bassi
  5. Norvegia
  6. Svezia
  7. Germania
  8. Russia
  9. Irlanda
  10. Lussemburgo

In Danimarca si lavora per 1.546 ore all’anno, contro le 1.765 della media Ocse, e il 2 per cento dei lavoratori si ferma oltre l’orario di lavoro, contro il 9 per cento in media nei paesi Ocse. L’Italia occupa la tredicesima posizione. Nel nostro paese si lavora in media per 1.752 ore all’anno e quasi il 4 per cento dei dipendenti fa gli straordinari.

Il primo paese extraeuropeo in classifica è il Brasile, al ventunesimo posto. Ocse

pubblicità

Articolo successivo

Cosa prevede il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza
Annalisa Camilli