La commissione dell’Onu accusa Israele e Hamas di crimini di guerra nella Striscia di Gaza

Secondo il rapporto della commissione indipendente delle Nazioni Unite, entrambe le parti hanno commesso probabili violazioni del diritto internazionale durante l’offensiva nella Striscia di Gaza dell’estate del 2014 

Il presidente della commissione d’inchiesta che indagava sui crimini di guerra a Gaza si è dimesso

03 febbraio 2015 12:45

Il giurista canadese William Schabas si è dimesso dalla presidenza della commissione d’inchiesta delle Nazioni Unite incaricata di indagare sui possibili crimini di guerra commessi a Gaza nell’estate del 2014.

La presenza del giurista era stata contestata da Israele per “conflitto di interesse”, dovuto a una consulenza che Schabas aveva fornito all’Organizzazione per la liberazione della Palestina nel 2012.

Schabas ha inviato una lettera al presidente del consiglio dei diritti umani, l’ambasciatore tedesco Joachim Rücker, annunciando le sue dimissioni con effetto immediato. Schabas spera che la sua decisione “metterà fine ai dubbi sul conflitto di interesse” e ha sottolineato “la necessità di concentrarsi sul lavoro della missione, nell’interesse delle vittime di entrambe le parti”.

Nel conflitto dell’estate del 2014 sono morti 2.140 palestinesi, per la maggior parte civili, e 73 israeliani, in maggioranza militari. Afp

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Venerus è uno straniero nel suo mondo
Giovanni Ansaldo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.