11 febbraio 2015 13:22

L’Associazione marocchina per i diritti umani ha denunciato l’arresto di centinaia di persone in un’operazione della polizia per sgomberare gli accampamenti sul monte Gourougou, vicino all’enclave spagnola di Melilla. Negli accampamenti vivevano molti migranti che speravano di superare le recinzioni che dividono il Marocco dalla Spagna ed entrare in Europa. Secondo gli attivisti, 1.200 persone sono state arrestate e trasferite in zone remote del paese.

Lo sgombero sul monte Gourougou è cominciato la mattina del 10 febbraio, dopo l’annuncio del ministro dell’interno che gli accampamenti sarebbero stati smantellati nell’ambito di una nuova politica sull’immigrazione. Ap