Il leader di Pegida che si era vestito da Hitler di nuovo alla guida del movimento

Lutz Bachmann si era dimesso il 21 gennaio, ma aveva sempre mantenuto una forte influenza all’interno del gruppo antislamico, spingendo alle dimissioni cinque dirigenti in disaccordo con la sua linea dura

Il leader di Pegida Lutz Bachmann di nuovo alla guida del movimento

24 febbraio 2015 11:15

Il movimento antislamico tedesco Pegida ha reintegrato nel suo comitato di direzione il leader del gruppo Lutz Bachmann, che si era dimesso il 21 gennaio dopo che il giornale tedesco Bild aveva pubblicato una sua foto in cui mostrava un taglio di capelli e di baffi che ricordava quello di Hitler.

Annunciato il 22 febbraio dallo stesso giornale, il reintegro è stato confermato sulla pagina Facebook dei “Patrioti europei contro l’islamizzazione dell’occidente”, il nome esteso del gruppo. I motivi della decisione non sono stati spiegati, ma nelle ultime settimane il movimento era apparso indebolito: alla manifestazione a Dresda del 23 febbraio avevano partecipato solo cinquemila persone, contro le venticinquemila del 12 gennaio.

Bachmann, 42 anni, aveva mantenuto un ruolo molto attivo all’interno del gruppo e la sua influenza aveva spinto alle dimissioni cinque dirigenti del movimento che promuovevano una linea meno dura. France24

pubblicità

Articolo successivo

Still recording mostra la quotidianità della guerra in Siria
Catherine Cornet