15 ottobre 2015 16:41

Si terrà dal 4 all’8 novembre a Torino la quindicesima edizione del festival Club To Club. Nel programma della manifestazione, tra gli altri, ci sono Thom Yorke, Apparat, Battles, Jamie XX, Four Tet e Jeff Mills.

Il festival si terrà in diversi luoghi della città piemontese: il Conservatorio, il teatro Carignano, il quartiere San Salvario, l’HC Hotel Lingotto e la zona industriale al Lingotto Fiere, dove si terranno gli spettacoli del 6 e 8 novembre.

I biglietti di tutti i concerti, a parte quelli per il 7 novembre, sono già esauriti. Quest’anno si prevedono circa quarantamila presenze. Ieri gli organizzatori hanno annunciato il programma definitivo della manifestazione, aggiungendo al cartellone, tra gli altri, Lorenzo Senni, Apeiron Crew, Bienoise e Demonology.

L’ospite più atteso del Club To Club è sicuramente Thom Yorke, cantante e fondatore dei Radiohead, che presenterà dal vivo il suo nuovo album solista, Tomorrow’s modern boxes. Sul palco con lui ci saranno il musicista Nigel Godrich, storico produttore della band di Oxford, e Tarik Barri, che si occuperà dei visual.

Oltre ad alcuni dei principali nomi dell’elettronica contemporanea europea e statunitense (Apparat, Four Tet, Jeff Mills, Nicolas Jaar, Jamie XX), il festival ospiterà anche artisti provenienti da altri continenti, che contaminano l’elettronica con la tradizione musicale dei loro paesi d’origine: dal siriano Omar Souleyman all’angolano Dj Nigga Fox.

Per il programma completo si può consultare il sito del Club To Club.

Quest’anno il festival torinese sostiene anche un’iniziativa di beneficenza: il progetto Our heart aches for Syria, fondato nel 2013 da Omar Souleyman. L’obiettivo è fornire sostegno ai profughi siriani. Il Club To Club sostiene questo progetto e chiede una sottoscrizione di 5 euro a tutti gli accreditati al festival, che verrà devoluta interamente a Medici senza frontiere.