Musica

L’utopia dei Massive Attack

Il nuovo ep della band britannica è un atto politico, un canto di protesta contro le disuguaglianze e la crisi climatica. Leggi

International love

Un pezzo che celebra l’amore a distanza, un album ostinatamente pieno di ottimismo, un pezzo pop che è come un biscotto fatto in casa. Leggi

pubblicità
Folk rock, natura e paganesimo

Lord of the ages è un album dei primi anni settanta che s’ispira al paganesimo della campagna inglese. Leggi

Max Gazzè a Roma, cronaca di un concerto distanziato

Con l’esibizione del cantautore la stagione estiva dei live riparte nonostante il nuovo coronavirus. Non tutto fila liscio, ma lo spettacolo è un segnale per l’intero settore: ecco com’è andata. Leggi

Global Casoretto

Un album di tropicalia vacanziera, un Casoretto multiculturale e una balera emiliana che congiunge finezze da camera e percussioni da favela. Leggi

pubblicità
L’orgoglio di Jackie Shane

La musica di Jackie Shane, cantante r&b, fieramente trans, nell’America della segregazione razziale. Leggi

Cosa succede se l’India incontra il Maghreb

Il producer tunisino Sofyann Ben Youssef, in arte Ammar 808, fa una musica futurista. Finora si era concentrato sul Maghreb, adesso si è spostato in India. Leggi

La falsa Aretha Franklin

Cresciuta in una casa senza acqua corrente, Mary Jones sognava la vita di una donna che andava in limousine a fare concerti di fronte a folle adoranti. E ha deciso di realizzare il suo sogno. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

World col vento

Un’epica dialettale di destini genovesi, un musico italiano giramondo, un trio world jazz. Leggi

Città fantasma

Singolone degli Specials sul Regno Unito del 1981. Leggi

pubblicità
Da Siviglia a Plutone, andata e ritorno

La luna di miele andalusa di Siouxsie e Budgie ha prodotto un disco che è poco reperibile in streaming, ma che vale la pena recuperare. Leggi

Bob Dylan va per la sua strada, per questo fa dischi grandiosi

Da Kennedy a Shakespeare: il nuovo Rough and rowdy ways è un viaggio nella nostalgia. Leggi

Graphic Africa

Una Françoise Hardy losangelina, un’aria di fantascienza anni settanta, un’oasi per chi ha sempre sete di Africa. Leggi

Parigi senza la Tour Eiffel

Nel 1972, mentre la carriera solista di Diana Ross decollava, le nuove Supremes uscivano con un piccolo capolavoro che non ha avuto il successo che meritava Leggi

Solo te

La prima grande hit di Sergio Endrigo. Leggi

pubblicità
I ricordi liquidi Clap! Clap!

Nel nuovo disco di Clap! Clap! ci sono suoni che sembrano usciti fuori dall’Africa profonda, e invece vengono dal sud Italia. Leggi

I rimborsi per i concerti, oltre le polemiche su Paul McCartney

L’ex Beatles ha criticato l’uso dei voucher per i live cancellati in Italia. Tanti vorrebbero indietro i soldi. Le ragioni degli organizzatori e qualche esempio da seguire. Leggi

Te l’avevo detto

La canzone famosa degli Hives, simpatici svedesi neogarage. Leggi

Nessuna bandiera

Il nuovo, durissimo singolo di Elvis Costello. Leggi

La rivoluzione non verrà postata

“La rivoluzione non andrà in televisione, la rivoluzione sarà dal vivo”. In questi giorni è difficile non pensare alle parole di The revolution will not be televised, un pezzo di Gil Scott-Heron. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.