Il Botswana ha ceduto i diritti per trivellare una delle riserve naturali più grandi del paese

02 dicembre 2015 20:15

Il Botswana ha ceduto i diritti per trivellare una delle riserve naturali più grandi del paese. L’azienda britannica Nodding Donkey ha acquistato le licenze per il fracking nel parco Kgalagadi, un’area protetta di seimila chilometri quadrati al confine con il Sudafrica.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La triste storia di una splendida collezione d’arte
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.