Due ruandesi a processo in Francia per il genocidio del 1994.

10 maggio 2016 11:58

Due ruandesi a processo in Francia per il genocidio del 1994. Si apre a Parigi il processo contro Octavien Ngenzi e Tito Barahira, accusati di crimini contro l’umanità e crimini di guerra per il massacro dei tutsi a Kibungo, nell’est del Ruanda. È il secondo processo in Francia contro persone accusate di aver preso parte al genocidio. All’epoca dei fatti la Francia sosteneva il governo hutu e i suoi soldati furono accusati di non aver fatto abbastanza per fermare il massacro.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sfida di nervi tra gli Stati Uniti e l’Iran
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.