L’Onu accusa l’Eritrea di crimini contro l’umanità.

08 giugno 2016 15:08

L’Onu accusa l’Eritrea di crimini contro l’umanità. Secondo un’inchiesta delle Nazioni Unite, negli ultimi 25 anni più di 300mila persone sono state ridotte in schiavitù attraverso la coscrizione militare da funzionari dello stato. Le autorità eritree si sarebbero rese colpevoli anche di omicidi, torture, violenze sessuali e tuttora hanno l’abitudine di sparare a vista contro le persone che cercano di varcare i confini del paese. I rifugiati eritrei sono tra i principali gruppi che cercano di attraversare il Mediterraneo per arrivare in Europa. Il governo eritreo ha definito le accuse “politicamente motivate”.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Jojo Rabbit e gli altri film del weekend
Piero Zardo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.