18 luglio 2016 08:11

In Armenia un gruppo armato ha occupato un commissariato. Un agente sarebbe morto. Gli uomini sono ancora all’interno del commissariato, nella capitale Erevan. Hanno in ostaggio sette agenti, tra cui il capo della polizia locale, e chiedono la liberazione di Jirair Sefilian, un politico dell’opposizione arrestato in giugno per detenzione illegale di armi. È in corso una negoziazione per trattare la resa degli attentatori.