15 settembre 2022 16:53

Le crisi dimenticate e la protezione dei civili nelle zone di guerra sono al centro dell’azione di Medici senza frontiere (Msf), che al festival di Internazionale a Ferrara parlerà di questi temi nel corso di due incontri. Il 1 ottobre si analizzerà la progressiva erosione del diritto internazionale umanitario e del suo ruolo di garante nella protezione delle vittime dei conflitti. I diritti fondamentali sono sempre meno rispettati e gli obiettivi civili, come ospedali e convogli umanitari, sono sempre più presi di mira. Come garantire una risposta adeguata? A quale altro rimedio giuridico si può ricorrere? Ne ragioneranno il professor Andrea de Guttry, la giornalista Francesca Mannocchi e Christopher Stokes di Msf, con la moderazione di Francesca Paci della Stampa.

Il giorno dopo si ripercorre il dramma di Haiti. Nella sua travagliata storia, il paese ha visto l’avvicendarsi di dittature, crisi politiche, colpi di stato, calamità naturali ed epidemie: oggi il 28 per cento della popolazione vive sotto la soglia della povertà e Haiti appare disorientata e senza prospettive. Durante l’incontro del 2 ottobre, moderato da Giulia De Luca di Radio3 Mondo, ne parleranno la scrittrice Kettly Mars, il giornalista Frédéric Thomas e Livia Tampellini di Msf.