10 giugno 2014 18:06

Arriva l’estate ed è tempo di vacanze. Per chi non ha ancora deciso dove andare, il Guardian ha pubblicato una [classifica][1] delle peggiori pubblicità per la promozione del turismo.

Pessima recitazione, facili allusioni sessuali e un generale tocco di nonsense sono gli elementi che rendono queste pubblicità così speciali.

Tra le destinazioni scelte, ecco Barcellona. Cosa ci piace di questa città? L’architettura, la vita notturna, il cibo? Oppure le fontane, un elemento ingiustamente trascurato dal turista tipo che visita la città catalana?


Ma la vincitrice è Miami con un mini film del 1970, narrato da tre protagoniste caratterizzate da altrettanti colori (rosso, giallo, blu), che sono anche i loro nomi. (gd)